Le Caratteristiche Materiali e Immateriali di un prodotto

Il primo concetto che vorrei introdurre è il concetto di caratteristiche materiali e immateriali di un prodotto e/o di un’azienda.

Negli ultimi anni, con l’arrivo del nuovo millennio, l’affermarsi della globalizzazione e delle nuove tecnologie il Mondo è cambiato e con esso è cambiato il mercato e i modelli di consumo che guidano i nostri acquisti, divenuti più esperienziali.

Che cosa significa questo? Significa che le persone oggi giorno, soprattutto nel mondo occidentale e nei paesi emergenti che ad esso guardano, acquistano i propri prodotti non tanto per il loro valore intrinseco, per la funzione che possono svolgere, ma per la sensazione che gli trasmettono. L’esperienza appunto che l’acquisto e poi il possesso di un dato bene gli permette di fare. Una modalità di acquisto che riguarda anche ciò che beviamo e mangiamo.
PaesaggioQuesto comporta la necessità da parte di chi produce questi beni, di spostare una parte della propria attenzione dalle caratteristiche materiali del suo prodotto, cioè come produrlo, abbassarne i costi, distribuirlo e commercializzarlo, alle sue caratteristiche immateriali, ponendosi la domanda: che cosa trasmetto, qual è il valore in più che ha il mio prodotto e per cui un consumatore dovrebbe sceglierlo?

Questo non significa che le caratteristiche materiali siano divenute irrilevanti, anzi, sono la base e il primo step per un’impresa di successo; significa che il mondo, e di conseguenza il mercato, è divenuto più complesso e per questo bisogna creare un’immagine intorno al proprio prodotto o al proprio marchio, e da questa partire con un lavoro “narrativo”, grande o piccolo che sia, così da offrire al consumatore quel qualcosa in più di cui al momento attuale ha necessità, a tal punto da orientare su di esso gran parte dei propri acquisti.

Nel prossimo intervento parlerò del connubio qualità/comunicazione, puntare su una non significa assolutamente escludere l’altra! Un dilemma che invece sembra caratterizzare diversi produttori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *