Perché è importante avere un sito internet

Perché è importante avere un sito internet

La scorsa settimana vi ho anticipato che avrei parlato dell’importanza di un sito e di come sia possibile costruirne uno da soli con ottimi risultati, senza spendere grandi somme di denaro. Cominceremo quindi parlando del perché un sito è essenziale per un’azienda enogastronomica.

Possedere un sito in una società come la nostra, dove l’utilizzo di internet e dei suoi mezzi di comunicazione, informazione e socializzazione è divenuto quasi irrinunciabile, è senz’altro molto importante.

Potremmo dire che il web non è solo lo strumento che ha reso la globalizzazione possibile, ma allo stesso tempo è ciò che ce l’ha resa sopportabile, offrendoci i mezzi da un lato per salvaguardare i rapporti umani dallo scoglio delle grandi distanze e dall’altro per combattere l’agguerrita concorrenza introdotta dal nuovo sistema globalizzato.

Il web rappresenta infatti una possibilità di far conoscere se stessi e la propria azienda in tutto il mondo. Offre strumenti di comunicazione a basso costo e dalla grande efficacia come siti internet e social network e rende possibile vendere ovunque i propri prodotti. Ciò ha reso realistica non solo la sopravvivenza di quelle realtà medio-piccole apparentemente destinate a scomparire sotto il peso del nuovo mercato globalizzato ma le ha trasformate nella forma d’imprenditoria teoricamente più adatta e competitiva per la società di oggi! E questo considerando non solo l’aspetto economico di un’azienda ma anche la qualità della vita del suo imprenditore.

Certo grandi e piccole aziende hanno necessità e dinamiche diverse quando si relazionano con il web. Mentre infatti l’assenza di un sito o un pessimo sito per una grande azienda potrebbe rappresentare un danno soprattuto d’immagine, per una azienda medio-piccola avere un sito è più una questione di sopravvivenza, rappresentando il mezzo principale attraverso cui poter approdare a nuovi mercati e riuscire così a cavalcare l’onda della globalizzazione.

Trovare in giro per il mondo nuovi clienti disposti a pagare cifre cospicue per i vostri prodotti, invece di farvi schiacciare nel mercato locale da tutti quei prodotti di massa provenienti da nazioni in via di sviluppo, con costi di produzione così bassi da sbaragliare qualunque concorrenza, è la strada corretta per ottenere il successo.

Gli stessi prodotti che nel vostro mercato locale avreste difficoltà a vendere, spesso nel mercato globale, trovati i canali e i clienti giusti, vanno invece a ruba grazie proprio a quelle caratteristiche di artigianalità, cultura e tradizione che, se ben comunicate, divengono parte integrate di quelle caratteristiche immateriali di un prodotto di cui abbiamo già parlato. Aspetti che invece spesso in un mercato locale non vengono subito apprezzati, facendo parte di una “routine” e di una “cultura quotidiana” a cui il consumatore locale è abituato e assuefatto.

Per questo spesso le nostre perle più preziose, anche per ciò che riguarda l’enogastronomia, vengono scoperte prima da un pubblico straniero che da noi stessi, perché noi siamo abituati ad averle tutti i giorni sotto gli occhi!

Per fare tutto questo però serve per prima cosa un sito!

Se avete compreso questo siete già a metà dell’opera e troverete molto interessante il mio prossimo intervento, nel quale vi parlerò più specificatamente di alcune piattaforme attraverso cui potervi costruire da soli il vostro sito con buoni risultati, e vi inizierò a dare qualche piccolo consiglio sulla sua realizzazione.